Mastrofini Fabrizio
2022/9, p. 1
“Sono venuto in spirito penitenziale, per esprimervi il dolore che portiamo nel cuore come Chiesa per il male che non pochi cattolici vi hanno arrecato. Sono venuto come pellegrino, perché si vada avanti a seminare speranza per le future generazioni che desiderano vivere insieme fraternamente, in armonia”.
Martinelli Paolo
2022/9, p. 1
In queste pagine – già immersi in quel cammino sinodale che sovrappone in una certa misura, sia per i tempi e sia per gli obiettivi, quello nazionale e quello universale – diamo spazio a una nostra riduzione dell’intervento su “Sinodalità e Vita consacrata”, che monsignor Paolo Martinelli, già vescovo ausiliare di Milano e vicario episcopale per la Vita consacrata, ha tenuto a Collevalenza. Nelle parole di fra Paolo – che il 1° maggio è stato nominato Vicario apostolico dell’Arabia del Sud, che comprende Emirati Arabi, Oman e Yemen – la sollecitazione a «mettersi in ascolto dello Spirito Santo, rimanendo aperti alle sorprese che certamente predisporrà per noi lungo il cammino». Solo così si potranno «raccogliere alcuni frutti di una conversione sinodale, che matureranno progressivamente».
Cabra Piergiordano
2022/9, p. 3
La mansuetudine o mitezza è una declinazione della fortezza, sia nel correggere senza umiliare, sia subendo senza maledire. È quella forza calma e potente che si esercita su se stessi per costruire non per dominare, per perdonare o fare giustizia, non per vendicarsi.
Martinelli Paolo
2022/9, p. 3
Perché ci sia effettivamente un contributo alla Chiesa nella sua sinodalità c’è bisogno che la Vita consacrata sia riconosciuta per quello che è all’interno della Chiesa.
Boschini Giuseppe
2022/9, p. 5
“Crisi”. Oggi, in Italia, identifichiamo questo termine con la crisi di governo che ci porterà, il prossimo 25 settembre, alle elezioni. Ma in realtà, sotto la attuale crisi di governo, è ormai evidente una crisi ben più profonda, duratura e multifattoriale, del nostro sistema politico e – temiamo – ormai anche delle nostre istituzioni parlamentari.
Gellini Anna Maria
2022/9, p. 8
Cavallari Giordano
2022/9, p. 9
Intervista alla giornalista italiana Anna Zafesova sulla società civile e le comunità religiose in Russia nel tempo della guerra in Ucraina. Pochi conoscono questa realtà.
Prezzi Lorenzo
2022/9, p. 13
Negli ultimi mesi sono oltre una decina gli interventi che singoli vescovi o dicasteri romani hanno avviato per correggere, alimentare o censurare diverse nuove fondazioni comunitarie, movimenti ecclesiali e la prelatura Opus Dei. Un segnale importante da avvertire non tanto sul versante del disciplinamento, quanto piuttosto su quello della verifica, a distanza di 60 anni, di uno dei frutti importanti del Vaticano.
GUIMARÃES ALMIR RIBEIRO
2022/9, p. 16
La vita rigurgita dentro le nostre aspirazioni, cerca di realizzarsi, di mettere in atto le nostre migliori possibilità occulte, le potenzialità che il Vangelo chiama talenti. E il Signore ci cammina accanto e chiede spazio nella nostra agenda così piena di cose non necessarie.
La Mela Maria Cecilia
2022/9, p. 18
Insieme alla Vergine Maria, alla cui scuola di preghiera ci siamo già iscritti, riconosciamo la preziosità dell’esempio dei Santi che ci è di stimolo nel nostro cammino di fede ringraziando il Signore per averceli donati come intercessori oltre che come modelli.
Chiaro Mario
2022/9, p. 20
Le numerose catechesi del Papa sull’età anziana, aiutano a discernere lo specifico carisma dell’anziano, che si manifesta come un vero e proprio ‘magistero’, un ‘ministero’ che mette in risalto il suo ruolo sociale e pastorale. Dare testimonianza di umanità e di fede è la vocazione degli anziani. Le riflessioni del Papa traggono ispirazione anche da significative figure bibliche.
MURK ANDREAS - SCHREIER HILDEGRD
2022/9, p. 23
La Conferenza dei Superiori Maggiori Religiosi Tedeschi (DOK) ha accolto l’invito di Papa Francesco a partecipare all’indagine da lui avviata del prossimo Sinodo mondiale dei vescovi. Ha risposto un gran numero di religiose e religiosi. È stato quindi elaborato un testo, raccolto qui in sintesi e inviato alla Congregazione vaticana per la vita consacrata.
Cozza Rino
2022/9, p. 26
Siamo in una nuova epoca mentale, che ha segnato molti passi avanti in campo antropologico, sociologico, teologico e se non si entra nel processo della vita che è cambiamento, evoluzione, anche le esperienze più belle si affievoliscono, le iniziative più generose si irrigidiscono, i carismi dei fondatori perdono il passo.
Gellini Anna Maria
2022/9, p. 27
Chiaro Mario
2022/9, p. 28
Poco più di vent’anni fa, nel 2001, le Superiore generali, riunite nell’Assemblea plenaria dell’Unione internazionale Superiore generali (UISG) hanno deciso di impegnarsi a «lavorare in solidarietà le une con le altre, all’interno delle nostre stesse comunità religiose e nei paesi in cui operiamo per affrontare con insistenza a tutti i livelli l’abuso e lo sfruttamento sessuale di donne e bambini, con particolare attenzione al traffico di donne che è diventato un commercio internazionale molto redditizio.
Prati Anita
2022/9, p. 30
Storia di una donna che ha profondamente sentito l’importanza, la bellezza e la forza di potersi confrontare e riferire, nella propria viva esperienza, ad una auctoritas femminile. Da quel 25 giugno 1678 di passi ne sono stati fatti tanti, e molti altri si continueranno a fare.
Prezzi Lorenzo
2022/9, p. 32
Il motu proprio del 22 luglio 2022 rende chiaro che la prelatura non appartiene alla struttura gerarchica della Chiesa e non ha un popolo proprio. Essa è una struttura clericale, similmente alle congregazioni e ordini maschili, e non può essere equiparata a una diocesi. Come si configura ora l’Opus Dei?
Dall'Osto Antonio
2022/9, p. 35
Roma - L'universo è bellissimo Nigeria - Sacerdoti rapiti o uccisi Haiti - Uccisa Suor Luisa Dell'Orto
Perroni Marinella - Salvarani Brunetto - Matté Marcello
2022/9, p. 38
In Cristo, sotto il soffio dello Spirito, uno spazio di non-morte si apre per noi [...]. Allora si può tentare di amare, tentare di vivere; la vita eterna comincia già qui, da adesso […] verso le grandi sfide del terzo millennio, della civiltà planetaria e pluralista sempre più dominata dai poteri della tecnica e dell’economia, dai sistemi informatici e digitali, aiutandoci a comprendere l’urgenza di sviluppare una «cultura della soglia», […] che non può prescindere da uno sguardo d’amore
Salvarani Brunetto
2022/9, p. 39
A neppure un anno dall’avvio del Cammino sinodale in Italia, ecco alcuni appunti sparsi, raccolti da un osservatorio quanto mai periferico, e non certo privilegiato. Offerti a mo’ di ringraziamento per l’abbondanza di doni che ho ricevuto nel corso degli anni dai cari padri dehoniani.
Chiaro Mario
2022/9, p. 46
Si deve al teologo Y-M. Congar l’introduzione nel Decreto conciliare Ad gentes della nota e feconda espressione: «La Chiesa è per sua natura missionaria».
Gellini Anna Maria
2022/9, p. 47
«G. Salonia in questo libro ci presenta una sua originale riflessione sulla fraternità come l’ha pensata Francesco d’Assisi, con l’accuratezza e il rigore del teologo e dello scienziato psicologo».
Presentazione

Negli anni recenti abbiamo sentito spesso ripetere l’invito: «Vita consacrata, alzati!». Dopo l’Anno ad essa dedicato e il dono dell’Anno giubilare della misericordia, i consacrati si mettono ora in cammino con rinnovata fiducia. E lo fanno, a cinquant’anni dal Concilio, in una «Chiesa in uscita» che invita ad andare al largo, verso le periferie, là dove da sempre hanno stabilito la loro presenza privilegiata, con tutta la ricchezza dei loro carismi. È giunto il tempo di ripartire, di vivere il presente con nuova passione e di guardare al futuro con rinata speranza, nonostante le crisi e le difficoltà. Con l’amicizia e il sostegno dei lettori, su cui da sempre fa affidamento, la storica rivista Testimoni si propone di accompagnare questo cammino, mettendo al cuore del suo programma le note attese di papa Francesco, e di essere un piccolo efficace strumento per aiutare a leggere i segni dei tempi, a discernere ciò che oggi lo Spirito ci dice e a versare «vino nuovo in otri nuovi».

Chi siamo

Direttore responsabile
p. Lorenzo Prezzi scj Tel. 051.39.41.305

Co-direttore
p. Antonio Dall'Osto scj Tel. 051.39.41.316

Redazione
p. Marcello Matté scj
p. Enzo Brena scj
Mario Chiaro
sr. Anna Maria Gellini
sr. Elsa Antoniazzi

Contatti

Per inoltrare le tue richieste alla redazione scrivi a:
testimoni@dehoniane.it

Ufficio abbonamenti
Via Scipione dal Ferro, 4
40138 Bologna BO
Tel. +39 051 3941255
Fax +39 051 3941299
ufficio.abbonamenti@dehoniane.it
La linea telefonica è attiva il martedì e il giovedì dalle 9 alle 12.

Credits

Centro editoriale dehoniano
via Scipione Dal Ferro 4 – 40138 Bologna
Tel. 051 3941255 Fax 051.3941299