Prezzi Lorenzo
2019/11, p. 1
Per i popoli indigeni Dio si declina con «vita», è definito con termini che indicano «la fecondità del tempo», «la pioggia», «le nuvole» che fecondano la terra. Dio è anche la donna che partorisce.
Prezzi Lorenzo
2019/11, p. 3
L’assemblea speciale del sinodo dei vescovi per la regione panamazzonica (6-27 ottobre 2019) si è chiusa con l’approvazione del documento finale che in 120 punti e cinque capitoli raccoglie il frutto di tre settimane di intensi lavori. Hanno preso parte al sinodo 185 Padri sinodali: 137 ex ufficio di cui 113 dalle circoscrizioni ecclesiastiche panamazzoniche; 13 responsabili dei dicasteri della curia romana; tutti i membri del consiglio pre-sinodale. Inoltre, 15 religiosi eletti dall’Unione dei superiori generali, e 33 membri di nomina pontificia.
Cabra Piergiordano
2019/11, p. 4
Quando si è giovani è più spontaneo dire: “lasciateci in pace! Non complicateci la vita con le vostre raccomandazioni, regole e divieti!” Quando poi la vita fa aprire gli occhi sulla reale realtà e sulle complicazioni che sono venute dal rifiuto di alcune regole, allora si va alla ricerca delle vie della pace, per mettere un po’ di ordine nell’insopportabile disagio interiore.
Dall'Osto Antonio
2019/11, p. 5
Papa Francesco ha voluto affidare il Sinodo per l’Amazzonia ad alcuni protettori. Tra questi ha scelto anche il Servo di Dio, Ezechiele (Lele) Ramin, missionario comboniano, ucciso a 33 anni, in Brasile nel 1985.
Matté Marcello
2019/11, p. 6
La domenica dedicata alla Parola possa far crescere nel popolo di Dio la religiosa e assidua familiarità con le Sacre Scritture, così come l’autore sacro insegnava già nei tempi antichi: “Questa parola è molto vicina a te, è nella tua bocca e nel tuo cuore, perché tu la metta in pratica” (Dt 30,14)». Chiude così il motu proprio Aperuit illis con il quale papa Francesco stabilisce che «la III domenica del Tempo ordinario sia dedicata alla celebrazione, riflessione e divulgazione della Parola di Dio».
Prezzi Lorenzo
2019/11, p. 9
All’interno di un’opera di discernimento che interessa diverse decine di famiglie religiose, il dicastero vaticano per la vita consacrata ha nominato un commissario per gli Araldi del Vangelo. Il consiglio generale rifiuta di accettarlo. Note di cronaca e di riflessione.
Gellini Anna Maria
2019/11, p. 11
Massaro Roberto
2019/11, p. 12
Riflessioni a margine della sentenza della Consulta sulla non punibilità dell’assistenza al suicidio. Il compito della Chiesa nel dibattito civile del paese.
Chiaro Mario
2019/11, p. 15
Nell’ultima edizione del Festival Francescano si è detto che “Attraverso parole” posso incontrare l’altro e che “attraverso parole” per incontrare l’altro. La testimonianza del gesuita p. Paolo Bizzeti, Vicario apostolico dell’Anatolia
Ronzani Rocco
2019/11, p. 16
Il 186° Capitolo Generale dell’Ordine di Sant’Agostino si è celebrato nella prima metà di settembre, a Roma, presso la Curia dell’Ordine, e ha rieletto Priore Generale p. Alejandro Moral Antón, spagnolo, coadiuvato da un gruppo di collaboratori tra i quali, in qualità di Segretario dell’Ordine, è stato annoverato p. Pasquale Di Lernia, già Segretario della Provincia d’Italia.
Gellini Anna Maria
2019/11, p. 19
Le chiamano suore anti-tratta, sono le consacrate che sostengono da dieci anni la rete Talitha Kum diffusa in 92 Paesi nei 5 continenti per liberare donne, bambini e uomini da disumane condizioni di schiavitù.
Guerini Nico
2019/11, p. 21
Papa Francesco ha concesso il Giubileo Lauretano in occasione dei cento anni dalla proclamazione della Madonna di Loreto patrona dei viaggiatori in aereo. L’anno giubilare si svolgerà a partire da domenica 8 dicembre 2019 (solennità dell’Immacolata Concezione) e si concluderà il 10 dicembre del 2020, ricorrenza della Traslazione della Santa Casa di Loreto.
Cozza Rino
2019/11, p. 24
Il patrimonio di sapienza della vita consacrata non può essere quello bloccato su un modello di società fuori del tempo. Ci è chiesto di umanizzare le nostre comunità, curare l’amicizia tra noi e che la comunità non sia un purgatorio, ma una famiglia.
Gellini Anna Maria
2019/11, p. 26
Antoniazzi Elsa
2019/11, p. 27
Il 2 agosto 2016 il Papa ha costituito la commissione per studiare il tema. Non era però compito della commissione stabilire «se l’apertura del diaconato alle donne oggi è un fatto positivo o negativo». Ora il Papa può servirsene come meglio crede.
Dall'Osto Antonio
2019/11, p. 29
Nell’agosto del 1619 una nave inglese gettò le ancore presso le coste della Virginia con a bordo 20 schiavi africani. Sono trascorsi da allora 400 anni e questa data è ricordata come l’inizio della schiavitù nel nord America.
Chiaro Mario
2019/11, p. 31
Da almeno trent’anni si discute di degrado ambientale e di deforestazione. Su tali questioni, oggetto di tanti vertici mondiali, prevale sempre la logica economicistica. La terra va protetta dai diktat del business globale. Urge un impegno contro landgrabbing e deforestazione.
Prezzi Lorenzo
2019/11, p. 34
Il punto focale della questione è l’applicazione alla preghiera cristiana delle tecniche di meditazione e preghiera del buddismo Zen, della teologia del pluralismo religioso, della cristologia puramente esemplare.
Dall'Osto Antonio
2019/11, p. 36
India: testimonianza di una infermiera cattolica. Nicaragua: non si arresta la campagna di odio contro la Chiesa. Chiesa: perchè in Africa e in Asia ci sono tante vocazioni?
Curioni Alberto
2019/11, p. 38
Il dolore, anche quello non compreso e, dal suo punto di vista, non meritato, non esclude Giobbe dal dialogo con Dio, come neanche l’onnipotenza di Dio lo chiude al confronto con la sua creatura. Questo è il Dio di Giobbe e anche il nostro. Un Dio dialogante fino a farsi un Dio-Parola nel Figlio incarnato. L’itinerario doloroso che egli ha affrontato è divenuto il suo strumento di conoscenza. Il male spesso rende l’uomo incapace di comprendere, oltre che Dio, anche se stesso; talvolta la fatica di vivere e accettare quotidianamente la pena di una malattia, un limite alla normalità della vita, ci allontana dall’incontro con colui che dà sapore all’esistenza e senso al dolore.
Prezzi Lorenzo
2019/11, p. 39
Nelle assemblee ecclesiali i fedeli hanno il dovere e il diritto non soltanto di dare consigli ai pastori, bensì anche di esprimere una volontà con loro, nel senso non solo di consigliare, bensì anche di deliberare. Ma attraverso quali modalità?
Boni Elena
2019/11, p. 46
Un interessante volume allarga lo sguardo dalla storia locale a quella nazionale. Il ventennio 1945-65 fu decisivo per costruire l’assetto politico, istituzionale ed ecclesiale dell’Italia che tuttora viviamo. In un contesto di forte contrapposizione politica fra cattolici e comunisti, la città di Bologna costituiva un unicum politico ed ecclesiale.
Gellini Anna Maria
2019/11, p. 47
Don Vincenzo De Florio, prete tra Rom e Sinti, vicario generale nella diocesi di Castellaneta, fidei donum nel Nordest brasiliano, oggi è volontario nel carcere di Taranto. Questa sua edificante testimonianza fa incontrare un “inguaribile innamorato che, a novant’anni suonati, vuole ancora cantare la sua canzone d’amore. Una canzone appassionata, senza rimpianti o tristezze”.
Presentazione

Negli anni recenti abbiamo sentito spesso ripetere l’invito: «Vita consacrata, alzati!». Dopo l’Anno ad essa dedicato e il dono dell’Anno giubilare della misericordia, i consacrati si mettono ora in cammino con rinnovata fiducia. E lo fanno, a cinquant’anni dal Concilio, in una «Chiesa in uscita» che invita ad andare al largo, verso le periferie, là dove da sempre hanno stabilito la loro presenza privilegiata, con tutta la ricchezza dei loro carismi. È giunto il tempo di ripartire, di vivere il presente con nuova passione e di guardare al futuro con rinata speranza, nonostante le crisi e le difficoltà. Con l’amicizia e il sostegno dei lettori, su cui da sempre fa affidamento, la storica rivista Testimoni si propone di accompagnare questo cammino, mettendo al cuore del suo programma le note attese di papa Francesco, e di essere un piccolo efficace strumento per aiutare a leggere i segni dei tempi, a discernere ciò che oggi lo Spirito ci dice e a versare «vino nuovo in otri nuovi».

Chi siamo

Direttore responsabile
p. Lorenzo Prezzi scj Tel. 051.39.41.305

Co-direttore
p. Antonio Dall'Osto scj Tel. 051.39.41.316

Redazione
p. Marcello Matté scj
p. Enzo Brena scj
Mario Chiaro
sr. Anna Maria Gellini
sr. Elsa Antoniazzi

Contatti

Per inoltrare le tue richieste alla redazione scrivi a:
testimoni@dehoniane.it

Ufficio abbonamenti
Via Scipione dal Ferro, 4
40138 Bologna BO
Tel. +39 051 3941255
Fax +39 051 3941299
ufficio.abbonamenti@dehoniane.it
telefonare dal lunedì al venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Credits

Centro editoriale dehoniano
via Scipione Dal Ferro 4 – 40138 Bologna
Tel. 051 3941255 Fax 051.3941299