Il Miracolo e il disincanto

La provvidenza alla prova

Pubblicazione:  aprile 2021
Edizione:  1
Pagine:  128
Peso:  153 (gr)
Collana:  M3 Fede e annuncio
Formato:  140x210
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810990025 9788810990025
€ 13,00

non acquistabile
Descrizione
È ancora possibile credere nella provvidenza oggi, in tempo di pandemia? A prima vista parrebbe proprio di no.
L'autore affronta la questione a partire dalle tematiche della postmodernità in un percorso che ci fa scoprire un Dio più vicino. Fino a offrire una nuova lettura della provvidenza alla luce della debolezza di Dio.
Il volume non pretende di dare risposte esaurienti. Ai credenti l'autore propone una rilettura meno abitudinaria di un caposaldo della loro fede, non per eliminare dubbi, ma per renderli fecondi stimoli alla riflessione personale. Ai non credenti si rivolge nella convinzione che in ogni non credente si cela un'inquietudine interiore che lo porta a non accontentarsi dei puri fatti e lo spinge a cercarne il senso. La visione cristiana della Provvidenza non è certamente il punto di partenza di questa ricerca, ma potrebbe esserne il punto d'arrivo.
Sommario
Per cominciare...  La provvidenza nella tradizione cristiana.  La provvidenza in questione.  La debolezza di Dio.  La provvidenza generale.  La provvidenza particolare.  La tensione verso il compimento.  Abbandonarsi liberamente al vento della vita.
Note sull'autore
Giuseppe Savagnone è docente alla Scuola di formazione politica Pedro Arrupe, alla Scuola superiore di specializzazione in bioetica e sessuologia dell’Istituto teologico San Tommaso di Messina e alla Lumsa di Palermo. Direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale della cultura, è editorialista dei quotidiani Avvenire e Giornale di Sicilia. Nel 2010 ha ricevuto il Premio Rocco Chinnici per l’impegno nella lotta contro la mafia. Con EDB ha pubblicato Il Vangelo nelle periferie. Comunicare la fede nella società liquida (22014); Il gender spiegato a un marziano (22017) e Cercatori di senso. I giovani e la fede in un percorso di libertà (22019).