Credere oggi

Introduzione di Andrea Decarli

Pubblicazione:  aprile 2020
Edizione:  1
Pagine:  80
Peso:  96 (gr)
Collana:  P11 Cattedra del confronto
Formato:  100x165
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Introduzione di Andrea Decarli
EAN:  9788810572016 9788810572016
€ 7,00

non acquistabile
Descrizione
Tutti credono in qualcosa, a qualcuno, perché è impossibile vivere altrimenti. Eppure oggi sembra difficile proporre il «credere» oltre un superficiale ottimismo che non richiede autentiche adesioni o cambiamenti e un velato cinismo che riveste tutto di una nota di grigio.
La fede del credente come la fede del non credente affrontano insieme questa nebbia, cercando una via che permetta la fiducia come assenso al mondo.
Questi due modi di credere possono essere diversi sotto molti aspetti, ma accolgono e combattono la medesima sfida. Il monaco Enzo Bianchi e la filosofa Laura Boella non si sottraggono al confronto e cercano di mostrare come, al di là delle differenze, tutti possono e devono chiedersi quale fede, quale credito vogliono dare alla vita e all’amore.
Sommario
Prefazione (A. Decarli).  L’umanità della fede (E. Bianchi).  Fede ed esperienza spirituale (L. Boella).  Dibattito.
Note sull'autore
Enzo Bianchi è monaco laico, fondatore della Comunità monastica di Bose, a Magnano, della quale è stato anche priore fino al gennaio 2017. Nel 2014 Papa Francesco lo ha nominato Consultore del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani. Collabora con La Stampa, La Repubblica, L’Osservatore Romano, Avvenire, Jesus e Famiglia Cristiana. Nel 2009 ha vinto il Premio Pavese con Il pane di ieri (Einaudi, 2008). Per EDB ha pubblicato Michele Pellegrino. Padre della Chiesa padre della città (con Luigi Ciotti ed Ernesto Olivero, 2012), Via crucis. Meditazioni e preghiere (2013) e Leggere la Bibbia nella Chiesa (con Massimo Grilli e Luca Mazzinghi, 2015).

Laura Boella è professore ordinario di Filosofia morale all’Università statale di Milano. Si è dedicata allo studio del pensiero femminile del ’900, proponendosi come una delle maggiori studiose di Hannah Arendt, Simone Weil, Maria Zambrano e Edith Stein. Tra i suoi libri recenti: Empatie (Raffaello Cortina 2018) e Ernst Bloch (Garzanti 2019).