Un Sogno da vivere insieme

Dall'indifferenza alla fraternità. Introduzione di Francesco Soddu. Postfazione di Stefano Russo

Pubblicazione:  giugno 2021
Edizione:  1
Pagine:  144
Peso:  172 (gr)
Collana:  P6 Lapislazzuli  sezione: Vivavoce
Formato:  110x180
Confezione:  Brossura con bandelle
Altri autori:  Introduzione di Francesco Soddu  -  Postfazione di Stefano Russo
EAN:  9788810559857 9788810559857
€ 9,00

non acquistabile
Descrizione
In che modo la Caritas italiana, istituita il 2 luglio 1971 per volontà di Paolo VI, ha vissuto nei suoi primi cinquant’anni la fraternità evocata da papa Francesco nell’enciclica Fratelli tutti?
Le strutture diocesane e parrocchiali si sono misurate nella loro attività quotidiana con molti dei temi approfonditi nell’enciclica, dall’ecumenismo alla costruzione della pace, dalla nonviolenza alla ricerca della giustizia, dalla promozione umana all’accoglienza dei rifugiati.
Le storie raccontate in questo libro cercano di mostrare come ciò è avvenuto nell’esperienza concreta di alcuni operatori e di alcune realtà territoriali.
Sommario
Introduzione (F. Soddu).  I. Pozzolana.  II. Tutti fratelli, mai più la guerra!  III. Insieme, ascolteremo la primavera.  IV. Vi lascio il coraggio per combattere.  V. Figlia di Dio.  VI. Una rondine ferita ha ripreso a volare.  VII. La Venere di Cirene.  VIII. Mi chiamava mamma.  IX. Mai a distanza.  X. Persone ordinarie, fratelli tutti. 1. Il fuoristrada di Emilio.  2. Il thermos di Lycia.  3. La responsabilità di Kevin.  4. La meta di Roberto e Gianni.  Postfazione (S. Russo).
Note sull'autore
Paolo Beccegato, sposato con 3 figli, è vicedirettore e responsabile dell’Area Internazionale di Caritas Italiana. Dopo la laurea, un anno di servizio civile, due anni di volontariato nelle Filippine, un anno in Piemonte come coordinatore degli interventi Caritas post-alluvioni, quattro anni come responsabile del settore mondialità della Caritas di Milano. Dal 1999 in Caritas Italiana coordina progetti di solidarietà internazionale, di educazione alla mondialità e tutela dei diritti. Ha contribuito alla redazione di vari testi e articoli sui temi dello sviluppo e della pace. Ha curato i volumi: I conflitti dimenticati, (Feltrinelli 2003)Guerre alla finestra(Il Mulino 2005); Nell’occhio del ciclone, (Il Mulino 2009)L’era della consapevolezza, (EMP 2010); Mercati di guerra, (Il Mulino 2012); L’onda opposta,  (Haiku 2015)Cibo di guerra(Il Mulino 2015)ha pubblicato inoltre Pace e custodia del creato in La pace necessaria. Il dovere di impegnarsi per il bene universale, (Ave, a cura di M. D’Avino e U. De Siervo 2017).

Renato Marinaro, nato a Roma il 12 marzo 1958, è laureato in Scienze Statistiche e Demografiche. Lavora in Caritas Italiana dal 1984, dopo aver svolto servizio civile come obiettore di coscienza presso la Caritas diocesana di Roma. Attualmente è responsabile del Servizio Promozione Caritas e del Centro di Documentazione, dopo aver ricoperto numerosi incarichi tra cui un mandato di vicedirettore per gli aspetti organizzativi (dal 1994 al 1999), la conduzione dell’Ufficio Studi (dal 1987 al 2007) e la collaborazione per conto di Caritas Italiana alle attività del Dossier Statistico Immigrazione (dal 2009 al 2013). Inoltre, rappresenta Caritas Italiana nella CUIS (Commissione degli Utenti dell’Informazione Statistica) dell’Istat. È autore del volume L’osservatorio delle povertà (Piemme 1993) e ha curato diverse pubblicazioni, tra cui alcune edizioni del Rapporto sulla povertà di Caritas Italiana.

Insieme, per EDB, hanno curato i volumi Ragazzi in panchina. Storie di giovani che non studiano e non lavorano (2017), Rifarsi una vita. Storie oltre il carcere (2018), Falsi miti. Storie di migranti oltre i luoghi comuni e le fake news (2018), Uno Zaino da riempire. Storie di povertà educativa dei giovani e degli adulti (2019), Per piccina che tu sia. Quando la casa diventa un problema (2019) e Ci vuole un fiore. Dal degrado alla cura dell’ambiente (2020).

Francesco Soddu è direttore di Caritas Italiana.

Stefano Russo è segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana.