Un Maestro nella foresta

Alberto Manzi in America Latina

Pubblicazione:  2 ottobre 2017
Edizione:  1
Pagine:  104
Peso:  136 (gr)
Collana:  P6 Lapislazzuli
Formato:  130x200x7 (mm)
Confezione:  Brossura con bandelle
Altri autori:  Preparato per la pubblicazione da Valeria Riguzzi
EAN:  9788810558416 9788810558416
€ 11,00 € 9,35
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,65 ogni copia
descrizione
Reso famoso dalla trasmissione televisiva Non è mai troppo tardi, che aiutò moltissimi italiani a prendere il diploma di scuola elementare, il maestro Alberto Manzi (1924-1997) ha sfidato l’analfabetismo anche dall’altra parte dell’oceano. Partito alla metà degli anni Cinquanta per studiare le formiche della foresta amazzonica, l’autore di Orzowei e di molti altri libri per ragazzi era rimasto colpito dalle condizioni di vita dei nativos e per oltre due decenni si era recato in Sudamerica, dove, con l’aiuto dei missionari salesiani aveva insegnato agli indios e li aveva aiutati a costituire cooperative agricole e piccole attività imprenditoriali. Accusato dalle autorità di essere un «guevarista» collegato ai ribelli, era stato imprigionato, torturato e dichiarato «non gradito». Aveva tuttavia continuato a recarsi clandestinamente in America Latina sino al 1984. Tre anni dopo venne invitato a collaborare al Piano nazionale di alfabetizzazione dell’Argentina, in seguito adottato in tutto il Sudamerica e premiato dall’Unesco.
sommario
Introduzione.  I. Andrea Canevaro - Vi voglio liberi dall’ignoranza.  II. Giulia Manzi - Il profumo della foresta.  III. Domenico Volpi - Cinquant’anni di amicizia.  IV. Roberto Farné - Occhi sul mondo al lume di tre lucciole.  Appendice - Viaggio in Sudamerica.  Immagini.  I testi del reportage.
note sull'autore
Andrea Canevaro è professore emerito di Pedagogia speciale all’Università di Bologna. 
Giulia Manzi, figlia di Alberto, è autrice del libro Il tempo non basta mai. Alberto Manzi una vita, tante vite (AddEditore, 2014). 
Domenico Volpi, coetaneo e amico di Manzi fin dall’adolescenza, ha diretto Il Vittorioso dal 1948 al 1966. 
Roberto Farné è professore ordinario di Didattica generale all’Università di Bologna.