Monasteri icona del mondo celeste

La teologia spirituale di Gregorio Palamas. Prefazione di Ioannis Spiteris

Pubblicazione:  8 febbraio 2010
Edizione:  1
Pagine:  272
Peso:  318 (gr)
Collana:  F8 Teologia spirituale
Formato:  150x210x15 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Ioannis Spiteris
EAN:  9788810541357 9788810541357
€ 27,00 € 25,65
Sconto:  5%
Risparmi: € 1,35 ogni copia
Descrizione
«È impossibile comprendere la Chiesa orientale se non si afferra il significato del monachesimo. I monaci non sono una classe sopra la Chiesa, ma lo stato più alto all’interno di essa. [...] I monaci sono considerati come la forza intima della Chiesa: sono i suoi eroi spirituali, gli archetipi della sua pietà, i modelli della castità, i totalmente impegnati» (dalla Prefazione). Il punto culminante della «teologia del monachesimo» – tramite l’ascesi il monaco, vero atleta di Cristo, lotta contro il potere del demonio sugli uomini – è rappresentato dall’elaborazione del grande monaco del Monte Athos Gregorio Palamas (1296-1359), l’importanza delle cui opere nella tradizione orientale può essere paragonata a quella degli scritti di Tommaso D’Aquino nella riflessione occidentale. Mentre gli studi sulle opere polemiche di Palamas si sono moltiplicati negli ultimi anni, ancora mancava una ricerca che ne esaminasse il pensiero sul monachesimo, la sua natura, la via che il monaco deve percorrere per raggiungere la beatitudine. Tale lacuna è colmata dall’indagine dell’autore, utile anche per comprendere la grande tradizione della spiritualità cristiano-orientale.
Sommario
Prefazione (I. Spiteris).  Introduzione.  I. La spiritualità del monachesimo bizantino e in particolare dell’esicasmo. 1. Alcune caratteristiche del monachesimo in Oriente.  2. La corrente esicasta nel monachesimo bizantino.  II. Gregorio Palamas. 1. Il contesto storico.  2. I dati biografici.  III. Le fonti del pensiero spirituale di Palamas. 1. Palamas e la tradizione.  2. Le fonti a cui Palamas attinge.  3. Gli autori più vicini.  4. Niceforo l’Esicasta.  5. Teolepto di Filadelfia.  6. Gregorio il Sinaita.  7. Un’unica scuola di spiritualità?  IV. Le opere analizzate. 1. Le opere ascetiche.  2. L’Omelia 53.  V. La spiritualità monastica nelle opere ascetiche di Palamas. 1. Il monaco esicasta, «spettatore delle realtà sovramondane».  2. Il cammino del monaco esicasta.  3. Il culmine dell’esperienza monastica.  4. Maria, modello del monaco esicasta.  VI. L’originalità del pensiero spirituale di Palamas. 1. A confronto con gli autori spirituali suoi contemporanei.  2. L’assenza del tema della distinzione essenza-energie.  3. La vita monastica: cammino di unità, via maestra alla divinizzazione.  4. La dimensione ecclesiale.  5. Spiritualità liturgica o terapeutica?  6. Palamas e Cabasilas.  Conclusione.   Bibliografia. Fonti. Libri e articoli.  Indici. 
Note sull'autore
Luca Bianchi (Busto Arsizio [VA] 1961), è entrato nei Frati Minori Cappuccini (Provincia Lombarda) nel 1988 ed è presbitero dal 1997. Ha conseguito la licenza e il dottorato in scienze ecclesiastiche orientali al Pontificio istituto orientale di Roma. Insegna spiritualità patristica come professore invitato all’Istituto francescano di spiritualità della Pontificia Università Antonianum. Presso le EDB ha pubblicato Eucaristia ed ecumenismo (2007).