Matrimoni cristiano-islamici in Italia: gli interrogativi il diritto la pastorale (I)

Pubblicazione:  17 novembre 2008
Edizione:  1
Pagine:  184
Peso:  210 (gr)
Collana:  M1 Ricerche pastorali  sezione: Nuova serie
Formato:  140x215x10 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810501337 9788810501337
Ultima ristampa:  17 novembre 2008
€ 18,00 € 3,60
Sconto:  80%
Risparmi: € 14,40 ogni copia
Descrizione
I matrimoni di religione mista, tra cui quelli cristiano-islamici, sono in costante aumento, malgrado le culture dei rispettivi paesi di appartenenza dei potenziali coniugi – soprattutto nei loro aspetti dottrinali, giuridico-religiosi, antropologici – costituiscano difficoltà importanti per la buona riuscita del progetto di coppia. Le Indicazioni elaborate dalla Presidenza della CEI su I matrimoni tra cattolici e musulmani in Italia (2005) invitano a non incoraggiare queste unioni, «secondo una linea di pensiero condivisa anche dai musulmani». I problemi che vi possono insorgere sono di così grande rilevanza che «far acquisire consapevolezza riguardo a queste difficoltà è un primo, fondamentale servizio da rendere a chi chiede un tale matrimonio». Il volume mira propriamente a far acquisire tale consapevolezza sia in chi chiede il matrimonio, sia in quanti devono rispondere alla richiesta attraverso la preparazione e la celebrazione. La prima parte è dedicata agli aspetti giuridici e di costume del matrimonio islamico: il contratto, gli effetti, la situazione della donna e il rapporto tra i coniugi, il diritto di proprietà e la successione ereditaria. Un capitolo è riservato a illustrare come il diritto canonico considera e quale forma contempla per il matrimonio di mista religione. La seconda parte descrive il vissuto dei matrimoni cristiano-islamici in base alle statistiche e all’esperienza pastorale degli ultimi decenni.
Sommario
Introduzione.  I. IL MATRIMONIO CRISTIANO-ISLAMICO: QUESTIONE RELIGIOSA, QUESTIONE DI DIRITTO (A.T. Negri).  1. La famiglia nel Corano e nel diritto islamico.  2. Matrimonio e diritto in alcuni ordinamenti giuridici stranieri.  3. Elementi di teologia coranica e islamica del matrimonio.  4. Il matrimonio di mista religione («dispari» o «interreligioso») nel diritto canonico.  II. I MATRIMONI CRISTIANO-ISLAMICI IN ITALIA (B. Ghiringhelli).  5. I matrimoni misti in Italia: fotografia di un fenomeno emergente.  6. I matrimoni tra cattolici e musulmani in Italia.  7. La pastorale per i matrimoni cristiano-islamici.  8. L’esperienza di accompagnamento nelle Arcidiocesi di Milano e Torino.  APPENDICI.  Presidenza della CEI:I matrimoni tra cattolici e musulmani in Italia.  Bibliografia.
Note sull'autore
BARBARA GHIRINGHELLI, sociologa, è coordinatrice del Consultorio per famiglie interetniche del Centro ambrosiano di documentazione per le religioni di Milano. Da anni si occupa di famiglie immigrate, coppie miste, seconde generazioni; svolge attività di ricerca, consulenza, formazione e supervisione in servizi psico-socio-sanitari. Varie le sue pubblicazioni sul tema della coppie miste cristiano-islamiche. Con il volume si è aggiudicata la V edizione del Premio Nazionale di Giornalismo e Saggistica “Più a sud di Tunisi”, sezione Saggistica (Portopalo [Siracusa] 2010).AUGUSTO NEGRI dal 1982 è sacerdote dell’arcidiocesi di Torino. Laureato in ingegneria a Milano (1974), licenziato in teologia fondamentale a Milano (1985-1987), dottorato di ricerca in lingua araba e islamologia presso il PISAI di Roma (2003), dal 1995 è direttore del Centro Federico Peirone, organismo dell’arcidiocesi di Torino che mira a promuove buone relazioni tra la Chiesa cattolica e il mondo islamico. Tra i suoi impegni c’è la formazione delle coppie cristiano-islamiche che si preparano al matrimonio. Insegna islamologia presso la Facoltà teologica di Torino e presso gli studentati teologici interdiocesani di Fossano e di Alessandria. Tra le sue pubblicazioni: I cristiani e l’Islam in Italia. Conoscere, capire, accogliere i musulmani, Elledici, Torino 2002; Islam. Conoscere e capire la religione musulmana, UTET Università, Torino 2007.