La Chiesa ortodossa

5. Sacramenti e riti. Prefazione del card. Robert Sarah

Pubblicazione:  2 maggio 2018
Edizione:  1
Pagine:  340
Peso:  354 (gr)
Collana:  B8 Studi religiosi  sezione: Nuova serie
Formato:  122x200x20 (mm)
Confezione:  Brossura con bandelle
Prefazione di:  Robert Sarah
Altri autori:  Tradotto da Giovanna Parravicini
EAN:  9788810417133 9788810417133
€ 35,00 € 29,75
Sconto:  15%
Risparmi: € 5,25 ogni copia
descrizione
Nell’Oriente ortodosso il primo tentativo di sistematizzazione dei sacramenti della Chiesa è stato il trattato di Dionigi Areopagita sulla gerarchia celeste, ma solo nel XVII secolo la dottrina entra dapprima nei «libri simbolici» e poi nei manuali di teologia in uso nei seminari. Solo alla fine del XIX e nel XX secolo la teologia ortodossa comincia a liberarsi dalla concezione del mondo latino medioevale e riconduce la riflessione sui sacramenti nell’alveo del pensiero dei Padri. Le azioni sacre in cui il fedele riceve la grazia dello Spirito Santo schiudono davanti alla persona la realtà di un altro mondo e contribuiscono alla sua rinascita spirituale. Come ha scritto Nicola Cabasilas, «attraverso i santi misteri, quasi finestre, il sole di giustizia entra in questo mondo tenebroso, mette a morte la vita secondo il mondo, e fa sorgere la vita sovramondana».
Questo volume si sofferma su: battesimo, cresima e consacrazione del crisma; eucaristia; penitenza (confessione); ordinazione ai ministeri sacri (vescovo, sacerdote, diacono) e consacrazione per i servizi liturgici (lettore, suddiacono); estrema unzione; matrimonio; professione monastica; sepoltura (funerale) e altre forme di commemorazione dei defunti; consacrazione del tempio; benedizione dell’acqua; funzioni di supplica per varie necessità.
sommario
Prefazione (R. Sarah).  I. La concezione ortodossa del sacramento.  II. Il battesimo e la cresima.  III. L’eucaristia (comunione).  IV. La penitenza.  V. Il sacramento dell’ordine.  VI. L’unzione degli infermi.  VII. Il matrimonio.  VIII. La professione monastica.  IX. La sepoltura e la commemorazione dei defunti.  X. La benedizione dell’acqua.  XI. La consacrazione del tempio.  XII. La preparazione e consacrazione del crisma.  XIII. Riti di benedizione per oggetti, il moleben e i canti di supplica.
note sull'autore
Ilarion Alfeev è metropolita di Volokolamsk, presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca e membro permanente del Sacro Sinodo. È stato vescovo ortodosso di Vienna e d’Austria, Amministratore pro tempore della diocesi di Budapest e d’Ungheria, rappresentante della Chiesa ortodossa russa presso le istituzioni europee a Bruxelles. Diplomato in violino, pianoforte e composizione, si è formato al monastero del Santo Spirito di Vilnius, in Lituania, al Seminario e all’Accademia Teologica di Mosca, all’Università di Oxford e all’Istituto Teologico San Sergio di Parigi. Ha insegnato Omiletica, Teologica dogmatica, Studi neo-testamentari e Greco bizantino nelle Scuole teologiche moscovite. Apprezzato compositore di musica sacra, è autore di numerose pubblicazioni, molte delle quali tradotte nelle maggiori lingue europee. In italiano, l’editore Qiqajon ha proposto: La gloria del Nome. L’opera dello schimonaco Ilario e la controversia athonita sul Nome di Dio all’inizio del XX secolo (2002); La forza dell’amore. L’universo spirituale di sant’Isacco il Siro (2003); Cristo vincitore degli inferi (2003). Con EDB ha pubblicato i primi quattro volumi dell’opera La Chiesa ortodossa. 1. Profilo storico (2013), 2. Dottrina (2014), 3. Tempio, icona e musica sacra (2016) e 4. Liturgia (2017).