L' Infinito viaggiare

Abramo e Ulisse. Prefazione di Alessandro Barban

Pubblicazione:  14 maggio 2020
Edizione:  1
Pagine:  96
Peso:  94 (gr)
Collana:  B10 Quaderni di Camaldoli  sezione: Le faggine
Formato:  110x180x7 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Alessandro Barban
EAN:  9788810411513 9788810411513
€ 9,00 € 8,55
Sconto:  5%
Risparmi: € 0,45 ogni copia
Descrizione
Ci sono viaggi che non lasciano alcun segno; si parte e si ritorna come si era prima, anzi più impoveriti e a volte svuotati. Trasformazione sì, ma in perdita. Altri viaggi, invece, sono motivo di un’arricchente trasformazione: è la nostra stessa vita che si modifica in modo inaspettato.
Abramo è chiamato a camminare, ad andare  verso una terra che non conosce, ma a partire da se stesso e camminando verso se  stesso, iniziando un percorso di scoperta interiore. Il cammino sarà costituito da itinerari geografici, scoperte, esperienze umane e spirituali, tra una terra promessa da accogliere e un figlio desiderato.
Ulisse, a differenza di Abramo che deve trovare il cammino camminando, ritorna alla sua Itaca viaggiando in mare, elemento impervio e pericoloso,  sperimenta una molteplicità di avvenimenti meravigliosi guidato dalla virtù e dalla conoscenza.
Alla fine, entrambi i cammini, si confrontano col sacro. Abramo lo coglie attraverso l’ascolto, l’ubbidienza, e la fede in Dio, che rimane nascosto ma  determinante per la sua vita. Ulisse, attraverso la ricerca tormentata della sua stessa umanità.
Sommario
Prefazione. Abramo e Ulisse: cammini trasformativi (A. Barban).  I. L’infinito viaggiare: Abramo, Ulisse e oltre... (L. Monti).  II. L’infinito viaggiare: Abramo contro Ulisse (B. Salvarani).
Note sull'autore
Ludwig Monti, monaco della Comunità di Bose, è dottore di ricerca in Ebraistica.

Brunetto Salvarani è docente di Missiologia e Teologia del dialogo alla Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna.

Alessandro Barban è Priore Generale dei Monaci di Camaldoli.