La Vita consacrata nel Codice dei Canoni delle Chiese Orientali (CCEO)

Prefazione del card. Tomáš Špidlík

Pubblicazione:  1 gennaio 2006
Edizione:  1
Pagine:  328
Peso:  352 (gr)
Collana:  L3 Diritto canonico
Formato:  140x210x17 (mm)
Confezione:  Brossura
Prefazione di:  Tomáš Špidlík
EAN:  9788810408803 9788810408803
Ultima ristampa:  1 novembre 2006
€ 34,20 € 6,84
Sconto:  80%
Risparmi: € 27,36 ogni copia
Descrizione
Il monachesimo cristiano è nato in Oriente coi padri del deserto, per poi trovare in Basilio e in Benedetto i due grandi ideatori delle regole monastiche cenobitiche rispettivamente nelle tradizioni orientale e occidentale. Il Vaticano II non manca di raccomandare ai cattolici di accedere con maggior frequenza alla ricchezza offerta in questo ambito dai padri orientali (UR 15). Tale invito si rivolge specialmente alle Chiese cattoliche orientali, in cui l’iniziale fiorente vita monastica si è progressivamente trasformata in vita consacrata impegnata nella vita apostolica. Partendo dalla vita monastica nelle fonti canoniche della Chiesa antica d’Oriente, lo studio commenta la normativa canonica in vigore, affiancando costantemente prospettiva giuridica e prospettiva teologica. L’autore si sforza inoltre d’inserire l’attuale normativa del CCEO nella linea dei Sacri canones antichi, che regolano ampiamente la vita dei monaci e delle monache, così come il funzionamento dei monasteri.
Sommario
Prefazione (card. T. Špidlík).  Introduzione.  1. La vita monastica nelle fonti canoniche antiche.  2. Recezione dei Sacri canones nel CCEO.  3. Canoni generali sui monaci e tutti gli altri religiosi (cann. 410-432).  4. I monasteri (cann. 433-503).  5. Gli ordini e le congregazioni (cann. 504-553).  6. Le società di vita comune a guisa dei religiosi (cann. 554-562).  7. Gli istituti secolari (cann. 563-569).  8. Altre forme di vita consacrata e le società di vita apostolica (cann. 570-572).  Appendice 1. Lineamenti generali per l’elaborazione di un diritto particolare riguardante il Titolo XII del CCEO: I monaci e tutti gli altri religiosi e i membri degli altri istituti di vita consacrata.  Appendice 2. Diritto particolare della Chiesa siro-malabarese circa gli istituti secolari.  Appendice 3. Diritto particolare della Chiesa siro-malabarese circa le società di vita aApostolica.  Appendice 4. La Congregazione per le Chiese orientali e gli istituti religiosi.  Bibliografia.  Indici.
Note sull'autore
DIMITRIOS SALACHAS, nato ad Atene nel 1939, laureato in diritto civile ed ecclesiastico orientale presso l’Università di Atene; è professore ordinario presso la Pontificia Università Urbaniana, docente associato presso il Pontificio Istituto Orientale di Roma, docente invitato presso al Facoltà di Diritto Canonico della “Universitas Catholica” di Parigi. Come esperto di diritto canonico orientale è consultore delle Congregazioni per le Chiese Orientali, per l’Evangelizzazione dei Popoli e delle Cause dei Santi, nonché dei Pontifici Consigli per i testi legislativi e per la promozione dell’unità dei cristiani e commissario per lo scioglimento del matrimonio in favore della fede presso la Congregazione per la Dottrina della Fede. È inoltre referendario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, giudice presso il Tribunale di prima istanza del vicariato di Roma, consultore per le questioni giuridiche della Conferenza episcopale di Grecia e membro della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa, della Società internazionale di diritto canonico delle Chiese orientali e della commissione ecumenica della diocesi di Roma. Presso le EDB ha pubblicato: L'iniziazione cristiana nei Codici orientale e latino (1992, 22006); Istituzioni di diritto canonico delle Chiese cattoliche orientali (1993 in coedizione con ED Roma, 22003); Il sacramento del matrimonio nel Nuovo Diritto Canonico delle Chiese orientali (1994, 22003); Il diritto canonico nelle Chiese orientali nel primo millennio (1997); Teologia e disciplina dei sacramenti nei codici latino e orientale (1999, 22005) e Il magistero e l’evangelizzazione dei popoli nei Codici latino e orientale (2001).