Il Nuovo Testamento

Storia dell’indagine scientifica sul problema neotestamentario. Postfazione di Rinaldo Fabris

Pubblicazione:  15 novembre 2010
Edizione:  1
Pagine:  672
Peso:  540 (gr)
Collana:  ZERO1 Economica EDB
Formato:  120x185x48 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Postfazione di Rinaldo Fabris  -  Tradotto da Vincenzo Benassi
EAN:  9788810215128 9788810215128
€ 36,30 € 7,26
Sconto:  80%
Risparmi: € 29,04 ogni copia
Descrizione
Quando, nel 1976, uscì la traduzione italiana de Il Nuovo Testamento di Kümmel, si trattò di un evento importante, in quanto fu resa disponibile all’ampio pubblico una storia dell’esegesi «unica per completezza dell’oggetto e per la lucidità della sua organizzazione». Così la definì Mauro Pesce nella sua lunga introduzione al volume, che tuttavia, congiuntamente a grande apprezzamento, dichiarò l’esigenza, da parte degli studiosi italiani in campo vuoi storico vuoi esegetico, di porsi in maniera dialettica nei confronti dei contenuti in essa proposti. Kümmel assume infatti come modello la scienza neotestamentaria tedesca degli anni ’30 e ne ricostruisce pezzo per pezzo la formazione per quanto riguarda sia la struttura che i principali risultati. A quasi 35 anni dalla prima edizione, in un tempo in cui ancora la questione della possibile composizione di un approccio storico-critico e un approccio teologico ai testi del Nuovo Testamento occupa incredibilmente le pagine dei quotidiani, finendo spesso col contrapporre il Gesù della storia al Gesù della fede, le EDB rendono nuovamente disponibile questa pietra miliare per la storia dell’esegesi europea nell’epoca moderna, arricchendola con un’ampia postfazione del noto biblista Rinaldo Fabris, che accompagna per le vie della storia dell’interpretazione conducendo fino ai giorni nostri.
Sommario
Introduzione all’edizione italiana (M. Pesce).  Prefazione alla prima edizione.  Prefazione alla seconda edizione.  I. La preistoria.  II. Il passo decisivo.  III. La base delle discipline essenziali alla scienza neotestamentaria.  IV. La visione coerentemente storica del Nuovo Testamento.  V. Il Nuovo Testamento alla luce della storia delle religioni.  VI. L’indagine storico-teologica sul Nuovo Testamento.  Conclusione.  Bibliografia per la storia della scienza neotestamentaria.  Postfazione (R. Fabris).  Indice delle citazioni.  Indice dei nomi.
Note sull'autore
WERNER GEORG KÜMMEL (Heidelberg, 1905 – Magonza, 1995), teologo ed esegeta protestante, ha studiato a Berlino, poi a Marburgo e a Heidelberg, dove ha conseguito il dottorato nel 1929. Nel 1932 diviene ordinario di esegesi neotestamentaria a Zurigo e nel 1952 succede a Rudolf Bultmann nella cattedra di Marburgo. Le sue principali pubblicazioni sono: Kirchenbegriff und Geschichtsbewusstsein in der Urgemeinde und bei Jesus (1943), Verheissung und Erfüllung (1945), Einleitung in das Neue Testament (1963), Die Theologie des Neuen Testaments nach seiner Hauptzeugen. Jesus. Paulus, Johannes (1969). Una raccolta dei suoi principali articoli fino al 1964 è: Heilsgeschehen und Geschichte. Gesammelte Aufsatz, 1933-1964 (1965). Alla storia dell’esegesi egli ha dedicato una costante attenzione, che si è concretata non solo nella storia tradotta nel volume, bensì anche in frequenti importanti rassegne, pubblicate a parte o sulla «Theologische Rundschau» da lui condiretta.