L' Europa, la fede e la Parola

Tre interviste sulla Chiesa e il mondo

Pubblicazione:  settembre 2012
Edizione:  1
Pagine:  48
Peso:  50 (gr)
Collana:  H2 Carlo Maria Martini
Formato:  110x185x3 (mm)
Confezione:  Punto metallico
Altri autori:  Introduzione di Lorenzo Prezzi
EAN:  9788810108925 9788810108925
€ 2,00

non acquistabile
Descrizione
Un’intervista è come un ritratto. Riesce bene quando è aderente al personaggio e ne interpreta al meglio i punti di forza. Rileggere tre conversazioni del cardinale Carlo Maria Martini con la rivista Il Regno, avvenute fra il 1990 e il 2001, è quindi un modo per cogliere aspetti rilevanti del suo magistero e della sua pastorale: l’Europa, la ‘cattedra dei non credenti’, la Parola. La prima intervista prende spunto dall’assemblea ecumenica di Basilea del 1989, anno cruciale per il continente dopo il crollo del muro di Berlino, quando l’autore presiede il Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee. «Se in Europa si sono consumate le divisioni tra cristiani – affermava – spetta proprio in particolare all’Europa, anche se non esclusivamente ad essa, il compito di cercare le vie più adatte per giungere quanto prima a superare tali divisioni». La seconda intervista ripercorre l’esperienza della ‘cattedra dei non credenti’, che prese avvio nella diocesi di Milano la sera del 17 novembre 1987. «Punto di partenza – ricordava Martini – era la constatazione che esistono in me, e in ogni altra persona pensante, un “credente” e un “non credente” che si interpellano a vicenda». Nella terza conversazione, realizzata al termine del VI Concistoro straordinario del 2001, il cardinale avanzava la proposta di un sinodo universale sulla Parola di Dio nella vita della Chiesa, perché «è dalla Parola ascoltata e contemplata che si rende più facile quello sguardo di sintesi tra antropologia, teologia e tradizione evangelica che illumina la mente dei credenti in ricerca di un significato globale dell’esistenza».
Sommario
Introduzione (L. Prezzi).  L’Europa dei vescovi.  Cattedra dei non credenti.  Un sinodo universale sulla Parola.
Note sull'autore
CARLO MARIA card. MARTINI (Torino 1927 - Gallarate [MI] 2012), gesuita, arcivescovo di Milano dal 29.12.1979 all’11.7.2002, è stato personalità di spicco nel panorama cattolico italiano e internazionale, figura di riferimento nel dialogo ecumenico e interreligioso. Laureato in Teologia e Sacra Scrittura ha fatto parte – unico membro cattolico – del comitato ecumenico che ha preparato l’edizione greca del Nuovo Testamento. È stato docente di critica testuale al Pontificio Istituto Biblico, rettore dello stesso e della Pontificia Università Gregoriana, accademico onorario della Pontificia Accademia delle Scienze e, dal 1987 al 1993, presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee (CCEE). Dopo il 2002 ha ripreso gli studi biblici, vivendo fra l’Italia e Gerusalemme. Ha pubblicato innumerevoli saggi scientifici, libri di esercizi spirituali, discorsi e lettere pastorali. Durante il suo episcopato a Milano (1980-2002) le EDB hanno pubblicato annualmente i testi dei suoi interventi pastorali, saggi di particolare rilievo come Per un’etica nella pubblica amministrazione. Educare al servizio (21992), nonché Parola alla Chiesa, Parola alla città (22009) che raccoglie tutte le lettere e i programmi pastorali diocesani e tutti i discorsi rivolti alla città di Milano in occasione della solennità di sant’Ambrogio; hanno inoltre pubblicato Il tesoro dello scriba. La spiritualità del prete (2010), «Io sto in mezzo a voi». Il prete e la sua comunità (2010), Il Triduo pasquale. Cuore della fede cristiana (2011), Innamorarsi di Dio e della sua Parola (22011).