Don Primo Mazzolari "parroco d'Italia"
Ricordando il 60° anniversario della morte

Il 12 aprile 1959 moriva a 69 anni don Primo Mazzolari a Bozzolo, in provincia di Mantova.
Dopo essere stato cappellano militare al tempo della prima guerra mondiale, trascorse la sua vita come parroco per quasi quarant’anni, prima a Cicognara poi a Bozzolo. Da parroco scrisse i suoi testi più famosi, attraversò il fascismo e la guerra rischiando più volte la morte, subì censure e restrizioni, fece testamento. Le sue riflessioni sulla parrocchia, sui "lontani", sui poveri, sulla pace e sulla giustizia sociale sono ancora di grande attualità. Nell'epoca di oggi, in cui “entusiasmo” e “parrocchia” appaiono termini incompatibili, il suo essere un parroco entusiasta appare quasi incomprensibile...