Nelle trame del dono

Forme di vita e legami sociali

Pubblicazione:  20 maggio 2013
Edizione:  1
Pagine:  128
Peso:  142 (gr)
Collana:  B18 PerConoscenza
Formato:  120x190x8 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788810208076 9788810208076
€ 9,00 € 1,80
Sconto:  80%
Risparmi: € 7,20 ogni copia
Descrizione
Mai come negli ultimi tempi il tema del dono è stato oggetto di un crescente numero di ricerche che, in vario modo, si collocano fra due speculari interpretazioni. Da una parte, esso viene interpretato come espressione di puro altruismo, come gesto disinteressato e unilaterale che dispiega requisiti di eroismo, sacrificio e abnegazione. A questa concezione «purista» si oppone un indirizzo di pensiero che fa del dono un atto meramente strumentale, ammantato di gratuità, ma finalizzato all’acquisizione di potere. Questa seconda opzione teorica sembrerebbe confermata dalla prassi corrente di gadget, premi, incentivi, offerte speciali, promozioni che interessano ogni settore del mercato. Le merci, le più ordinarie come le più raffinate, vengono presentate con le vesti seducenti del regalo e vengono rese «irresistibili» perché, destinate a una rapida e implacabile obsolescenza, devono essere sostituite al più presto con nuovi e più godibili articoli. Nel tentativo di superare le concezioni di puro altruismo e di puro utilitarismo l’autrice si sofferma sull’idea di dono come libero legame, come tessitura di due assi di un ipotetico piano cartesiano, quello verticale della gratuità (il desiderio di dare) e quello orizzontale della reciprocità (la domanda del legame). Per tutto il tempo della loro vita gli esseri umani intrecciano il desiderio di donare e il bisogno di ricevere, l’orizzonte della gratuità e l’urgenza della reciprocità. È da qui che si può cominciare a raccontare il dono in modo nuovo.
Note sull'autore
SUSY ZANARDO è professore associato di Filosofia morale all’Università Europea di Roma. Collabora con il Centro interuniversitario per gli studi sull’etica all’Università Ca’ Foscari di Venezia e con il Centro di etica generale e applicata all’Almo Collegio Borromeo di Pavia. Per Vita e Pensiero è autrice di Il legame del dono (2007) e curatrice, con Carmelo Vigna, di La regola d’oro come etica universale (2005) ed Etica di frontiera. Nuove forme del bene e del male (2008). Con Riccardo Fanciullacci ha curato Donne, uomini. Il significare della differenza (2010). È autrice di una serie di saggi sui temi di antropologia e di etica.