Rivoluzione cristiana

Edizione critica a cura di Fulvio De Giorgi

Pubblicazione:  10 ottobre 2011
Edizione:  1
Pagine:  368
Peso:  346 (gr)
Collana:  H3 Primo Mazzolari
Formato:  125x190x25 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Pop-up di Fulvio De Giorgi
EAN:  9788810108505 9788810108505
€ 27,50 € 26,13
Sconto:  5%
Risparmi: € 1,37 ogni copia
Descrizione
Don Mazzolari scrisse Rivoluzione cristiana tra la fine del 1943 e il 1944, con la speranza di pubblicarlo anonimo alla macchia, ma il suo disegno non poté realizzarsi, prima a causa degli arresti che gli inflisse la polizia tedesca, poi a motivo della condanna vaticana. Rimasto tra gli inediti conservati dalla sorella Giuseppina, fu dato alle stampe nel 1967 per i tipi dell’Editrice La Locusta di Vicenza, e poi riproposto da EDB nel 1995. L’edizione critica ne riproduce per la prima volta il testo originale, tranne che per l’ultima pagina, evidentemente smarrita, per la quale si seguono le edizioni già ricordate. Il fondamento teologico della riflessione mazzolariana sulla ‘rivoluzione cristiana’ sta nella dinamica dell’Incarnazione: la rivoluzione cristiana è portata da Cristo Rivoluzionario e non c’è vera rivoluzione senza di lui. Per don Primo la prova cruciale della permanente vitalità del cristianesimo consiste proprio nel suo saper essere fermento rivoluzionario nella storia contemporanea. Con questo ulteriore volume, la Fondazione Don Primo Mazzolari e le EDB proseguono nell’edizione critica delle opere di Mazzolari. I criteri della revisione vengono di volta in volta illustrati dal curatore, nella nota introduttiva di apertura.
Sommario
Introduzione. La rivoluzione cristiana di un parroco del novecento (F. De Giorgi).  I. RIVOLUZIONE CRISTIANA E SALVEZZA. 1. Rivoluzione salvezza.  2. Di alcuni cardini della Rivoluzione Cristiana in Italia.  3. Premesse alla ripresa della lotta politica in Italia.  4. Sopportiamo la libertà.  II. L’ECONOMIA SU PIANO DELLA RIVOLUZIONE CRISTIANA. 1. Del produrre.  2. Di ciò che avvilisce il lavoro e lo rende disumano.  3. ...del possedere.  4. ...della partecipazione.  III. RIVOLUZIONE E RIVOLUZIONI.  1.  2. I rassegnati.  3. Gli inquieti.  4. Noi e i Comunisti. Il malcontento.  5.  6.  Ultimo capitolo.  APPENDICE 1. Rapporto su Chiesa-fascismo e prospettive future.  Appendice 2.  Appendice 3. La rivoluzione cristiana.
Note sull'autore
PRIMO MAZZOLARI (1890-1959), prete dal 1912, dopo essere stato cappellano militare al tempo della prima guerra mondiale, trascorse la sua vita come parroco di piccoli paesi di campagna. I suoi scritti e le sue predicazioni lo imposero all’attenzione pubblica, ma attirarono su di lui anche molte misure disciplinari della gerarchia. Don Primo si sforzò di vivere e di proporre il vangelo nella sua integralità, anticipando molte acquisizioni del concilio Vaticano II. Di grande rilievo furono le sue riflessioni sulla parrocchia, sui «lontani» e sui poveri, sulla pace e la giustizia sociale.FULVIO DE GIORGI (Lecce 1956) ha studiato alla Scuola Normale di Pisa ed è professore di Storia dell'educazione presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. È nel Comitato di Redazione dell’Editrice La Scuola, nel Comitato Scientifico del Centro Studi Gallarati Scotti (Milano). Ha pubblicato: La scienza del cuore. Spiritualità e cultura religiosa in Antonio Rosmini, Bologna 1995; Millenarismo educatore. Mito gioachimita e pedagogia civile in Italia dal Risorgimento al fascismo, Roma 2010.